Comprare cibi online è davvero conveniente come si dice? La verità è solo questa: preparati

Siamo proprio convinti di risparmiare quando acquistiamo prodotti alimentari sui siti Web? La qualità ne risente?

Nella routine degli impegni delle famiglie italiane, arriva implacabile il giorno della spesa settimanale o mensile, cui si dedica generalmente il week end, tempo in cui si prova ad espletare tutte quelle mansioni che si rimandano durante la settimana lavorativa. Spesso si prediligono i Centri Commerciali, dove si possono trovare buone offerte per risparmiare. Tuttavia, si corre anche il “rischio” di acquistare cose che non sono sulla lista.

Acquistare cibo online conviene?
La comodità della spesa a casa tua Vcode.it

Questo in qualche modo penalizza i negozi singoli di quartiere, che però, saranno tenuti presenti durante la settimana per integrare gli acquisti dell’ultimo momento. Fin qui niente di strano, ma c’è anche chi preferisce invece fare la spesa comodamente da casa. Ci domandiamo, pertanto, quale compratore riesce a fare acquisti più convenienti?

Spesa in n

Spesa in negozio fisico o online
La spesa a domicilio, un aiuto per gli anziani Vcode.it

egozio fisico o online: quale sarà la scelta migliore? I pro e i contro

Per rispondere a tutto questo ampio bacino di richieste così diversificate, le catene di supermercati, hanno oramai quasi tutte attivato il servizio di consegna a casa: con un piccolo contributo in più, è possibile ricevere al proprio domicilio ciò di cui si ha bisogno, senza doversi recare personalmente a scegliere i prodotti. Questo naturalmente è l’aspetto che fa risparmiare tempo. Altri vantaggi, per esempio nell’ottica di una persona anziana o malata, o che comunque ha difficoltà di movimento ha la possibilità di ricevere a casa ciò che gli occorre senza dover sollevare pesi.

Acquisto spesa online sì o no?
La spesa a domicilio, un aiuto per gli anziani Vcode.it

Inoltre alcune catene di Supermercati, come Esselunga per esempio, offrono la consegna gratuita alle persone con più di settanta anni o con una percentuale di disabilità pari all’80% abbattendo i costi di consegna, che certamente possono pesare nell’importo totale dello scontrino. Ancora, alcune società di servizi come Best Shopping, Cashback World  Satispay o Tifrutta offrono un cash back libero, che viene accreditato in base alle spese accumulate. Senza contare che acquistiamo esattamente ciò che ci occorre, non lasciandoci tentare da quella tavoletta di cioccolata in offerta speciale.

Ma quali sono i lati negativi? Si possono ordinare solo prodotti confezionati, rinunciando al fresco, come salumi appena tagliato o il pesce fresco, inoltre, se qualche prodotto che abbiamo scelto non fosse disponibile, non viene rimpiazzato, cosa alla quale potremmo agevolmente ovviare se facessimo acquisti di persona in negozio. Inoltre, aspetto non da sottovalutare, come purtroppo abbiamo sperimentato durante la pandemia di Covid 19, si potrebbe indulgere alla pigrizia di uscire e interagire con le altre persone, rinunciando alla socialità, già così duramente colpita nel 2021/2022.

Impostazioni privacy