Golden Globe, Oppenheimer trionfa: gli altri film di Nolan che hanno ricevuto premi o nomination

Golden Globe 2024: Nolan vince in cinque delle otto categorie in cui era candidato, mentre per Barbie solo due premi

La notte dei Golden Globe doveva, nelle previsioni, appartenere a Barbenheimer, ma dei due film che hanno dominato l’estate 2023 è stato Oppenheimer di Christopher Nolan a prevalere, con ben cinque premi su otto candidature – tra cui quelli per il miglior film drammatico, per la miglior regia e per il miglior attore in un film drammatico (Cillian Murphy).

Barbie di Greta Gerwig è invece rimasta in panchina con due sole statuette su nove nomination: una per il film campione di incassi (inevitabile con un box office globale di 1,4 miliardi di dollari) e l’altro per la miglior canzone originale What was I made for di Billie EilishFinneas.

I Golden Globe 2024, i premi e le aspettative

Il globo d’oro per la miglior commedia è andato a Poor things di Yorgos Lanthimos, con Emma Stone premiata come migliore attrice, la cui controparte maschile è stato Paul Giamatti per The holdovers di Alexander Payne.

Il film "Barbie" ha vinto in seguito al successo al botteghino
Il film “Barbie” ha vinto in seguito al successo al botteghino – https://goldenglobes.com/ – Vcode.it

 

L’Italia faceva il tifo per Io capitano di Matteo Garrone, ma a conquistare il premio per il miglior film non in inglese nella serata in diretta per la prima volta sulla Cbs dal Beverly Hilton di Beverly Hills è stato Anatomia di una caduta della francese Justine Triet, che ha vinto anche per il miglior copione.

Ma in quella che sembrava una serata destinata a coronare il successo del film snobbato dalla Francia nella corsa agli Oscar, i giurati dei Globes hanno preferito Lily Gladstone a Sandra Huller: la protagonista di Killers of the Flower moon di Martin Scorsese è diventata così la prima attrice nativa-americana a vincere un globo d’oro e ha ringraziato pubblico e giurati esordendo nella lingua dei Piedi neri.

In tutto i Golden Globe hanno assegnato 27 premi per il cinema e per la tv. Sul fronte televisivo, Succession di Hbo ha portato a casa trofei per la miglior serie drammatica, il miglior attore (Kieran Culkin), la migliore attrice (Sarah Snook) e il miglior attore non protagonista (Matthew Macfadyen).

I Globes hanno inaugurato la stagione dei premi di Hollywood con una serata caotica il cui conduttore, il comico Jo Koy scelto all’ultimo momento, non è riuscito ad agganciare il pubblico a partire dal noioso monologo iniziale.

La cerimonia è stata la prima da quando è stata sciolta la Hollywood Foreign Press Association, che per otto decenni aveva assegnato i premi e che nel 2020, proprio alla vigilia della cerimonia, era stata accusata dal Los Angeles Times di essere una casta razzista e corrotta.

Quest’anno, dopo che il brand è stato acquistato da una società di private equity e la Dick Clark Production, hanno votato circa 300 giornalisti da 76 paesi del mondo rispetto alla ottantina delle precedenti edizioni.

Gli altri film di Nolan che hanno vinto un premio

Nei suoi 25 anni di carriera, il regista Christopher Nolan è stato nominato più e più volte per i suoi film, vincendo due premi fino ad oggi!

Oltre ad aver vinto il Golden Globe come miglior regista di Oppenheimer, l’altro è stato da AFI – American Film Institute Awards nel 2002 come Sceneggiatore dell’anno per il film Memento.

Sempre nel 2002 è stato nominato sia ai Premio Oscar che ai Golden Globes come miglior sceneggiatura per il film Memento, mentre nel 2009 ai Critics Choice Award è stato nominato nella categoria miglior regia per il film Il cavaliere oscuro.

Christopher Nolan e il cast de Il Cavaliere Oscuro alla premiere
Christopher Nolan e il cast de Il Cavaliere Oscuro alla premiere – Wikimedia Commons @Ben Coombs – Vcode.it

 

Nel 2011, anno di uscita del film Inception, Christopher Nolan è stato nominato ai Premio Oscar come miglior sceneggiatura originale, ai Golden Globes come miglior regia e miglior sceneggiatura, ai BAFTA – British Academy of Film and Television Art è stato nominato per la miglior regia e la miglior sceneggiatura originale e ai Critics Choice Award è stato nominato come miglior regia e miglior sceneggiatura.

Nel 2018, anno di uscita del film Dunkirk, il regista è stato nominato ai Premio Oscar come miglior regia, stessa categoria anche ai Golden Globes, ai BAFTA e ai Critics Choice Award. Invece ai PGA – Producers Guild Awards, è stato nominato come miglior produttore di un film per il film Dunkirk.

Infine arriviamo al 2024 con la nomination ai Golden Globes per la miglior regia e la miglior sceneggiatura per il film Oppenheimer, stesse nominations anche per i Critics Choice Award.
Impostazioni privacy