Netflix, il piano gratuito con pubblicità sta funzionando? Gli ultimi dati

Netflix, il piano gratuito spopola con oltre 23 milioni di utenti mensili attivi 

In un mondo dominato dalla corsa all’innovazione e alla ricerca di nuovi modelli di business, Netflix sembra aver colpito nel segno con il suo piano gratuito basato sulla pubblicità.  Secondo gli ultimi dati ufficiali, il gigante dello streaming ha superato la soglia dei 23 milioni di utenti attivi mensili globali, segnando un notevole incremento rispetto agli appena 5 milioni registrati a maggio dell’anno scorso.

Netflix
Netflix – pexels – vcode.it

La notizia è stata resa pubblica dalla presidente advertising di Netflix, Amy Reinhard, durante l’Entertainment Summit al CES 2024, sottolineando l’entusiasmo dell’azienda per l’engagement generato dal piano pubblicitario. Reinhard ha evidenziato che questa crescita costante è il risultato di un impegno mirato a migliorare l’offerta, oltre che a una collaborazione proficua con i partner pubblicitari. “Sappiamo che c’è ancora molto da fare, ma il nostro obiettivo è quello di lavorare con i partner pubblicitari per capire come far crescere questo business in modo significativo” ha detto. in“È assolutamente la priorità assoluta per noi in questo momento, ma vogliamo assicurarci di farlo in modo significativo per i membri”, ha aggiunto la dirigente durante il summit.

In precedenza, durante una call sugli utili poco più di due mesi fa, a fine ottobre, Netflix aveva comunicato che il suo piano con pubblicità aveva superato i 15 milioni di utenti attivi mensili a livello globale. Si tratta di una crescita di oltre il 50% in soli due mesi che rafforza ulteriormente, dunque, la posizione della piattaforma, evidenziando un interesse crescente da parte degli spettatori nei confronti dell’opzione con pubblicità. 

Netflix
Netflix – pexels – vcode.it

Netflix, le opzioni di abbonamento

Attualmente, Netflix offre ai suoi utenti tre opzioni di abbonamento:

Piano Standard con Pubblicità (5,49 euro al mese):
Tutti i titoli disponibili, tranne pochi film e serie TV.
Giochi per dispositivi mobili illimitati.
Visione in Full HD su 2 dispositivi per volta.

Piano Standard (12,99 euro al mese):
Tutti i contenuti del catalogo.
Visione in Full HD su 2 dispositivi per volta.
Download su 2 dispositivi per volta.

Piano Premium (17,99 euro al mese):
Tutti i contenuti del catalogo.
Visione in 4K/Ultra HD su 4 dispositivi per volta.
Download su 6 dispositivi per volta.
Audio spaziale.

Questi piani offrono agli utenti una vasta gamma di scelte, consentendo loro di personalizzare l’esperienza di streaming in base alle proprie esigenze e preferenze. Mentre Netflix continua a sperimentare con nuovi modelli di business, i dati positivi relativi al piano gratuito con pubblicità indicano che potrebbe essere una strategia di successo nel mondo dello streaming on-demand. Resta da vedere come Netflix svilupperà ulteriormente questa iniziativa nel futuro e come influenzerà il panorama dell’intrattenimento digitale.

Netflix, l’introduzione dell’abbonamento con pubblicità

In Italia l’opzione di abbonamento con pubblicità è stata introdotta a novembre del 2022 così come in altri 12 Paesi, inclusi gli Stati Uniti. Secondo i dati forniti dalla società e analizzati poc’anzi, oggi il 30% di coloro che scelgono di abbonarsi a Netflix lo fa optando per l’abbonamento con pubblicità. E rappresenta una fetta di utenti importante su cui la società ha intenzione di investire nei prossimi mesi puntando ad una maggiore espansione.

Impostazioni privacy