Giardino, come prepararlo all’arrivo della primavera: la manutenzione da fare a febbraio

Se hai un bel giardino e anche la prossima primavera vuoi vederlo fiorito e glorioso, ecco che lavori devi già iniziare a fare.

Il giardino porta con sé un’inevitabile dispendio di tempo e di energie. Per averlo bello, fiorito e rigoglioso, infatti, necessita di cura e attenzione quotidiana, soprattutto nei periodi che vanno dalla primavera all’autunno inoltrato. Anche in inverno, però, si può fare qualcosa, soprattutto nell’ottica di preparare la terra alla stagione successiva. Ecco quindi cosa si può iniziare a fare a partire da febbraio.

Come preparare il giardino all'arrivo della primavera
Come preparare il giardino all’arrivo della primavera: ecco i lavori da fare a febbraio (vcode.it)

Quando si pensa a un bel giardino fiorito, spesso si crede che il grosso del lavoro interessi i mesi primaverili ed estivi e che, quindi, quelli autunnali ed invernali siano sostanzialmente di relax. Non è così: il segreto per avere un giardino glorioso è proprio quello di iniziare a lavorarci già prima dell’arrivo della primavera, così che nei mesi giusti il terreno sia pronto per accogliere tutte le piante nuove. Ecco quindi cosa puoi già iniziare a fare.

Giardinaggio, inizia già a febbraio: così in primavera sarà splendido

La prima pianta da guardare, già in questi mesi invernali, è quella della rosa. Anche se siamo in un periodo di freddo e di fermo, per quanto riguarda la fioritura, è necessario potare le piante stanche e secche, tagliando loro i rami più lignificati e che hanno già prodotto molti fiori, quindi hanno dato il meglio di sé.

Come preparare il giardino all'arrivo della primavera
Come preparare il giardino all’arrivo della primavera: ecco i lavori da fare a febbraio (vcode.it)

Parallelamente, piantumate rose a radice nuda e in vaso e preferite una posizione soleggiata: è proprio quello di febbraio il mese giusto per farlo ma, prima di procedere, selezionate il terreno giusto per farlo ed evitate quello in cui ci sono già state delle rose, poiché la nuova pianta non troverebbe le sostanze giuste per crescere.

Nel caso in cui abbiate delle graminacee, potatele già nel mese entrante così che in primavera ricaccino vegetazione fresca e brillante e lo stesso vale per le erbacee perenni, che vanno tagliate alla base così che ricrescano forti e rigogliose. La stagione invernale è quella ideale anche per concimare, quindi per reidratare il terreno impoverito e per prepararlo alle nuove colture. Se non sapete come trattare il terreno, rivolgetevi a un giardiniere specializzato o chiedete consiglio a un vivaista: saprà aiutarvi al meglio!

Impostazioni privacy